airnews- tubi

Quando si contatta un idraulico o un servizio di pronto intervento idraulico lo si fa quasi sempre a causa di una perdita d’acqua e di una infiltrazione nei muri.

In questi casi individuare la causa della perdita non è sempre facile. La rottura di un tubo interno, per esempio, è difficilmente rilevabile in quanto la falla non è immediatamente visibile.

Per farlo senza intervenire in maniera distruttiva, scalfendo il muro o perforando una parete, si può fare ricorso a moderne tecnologie e a sistemi avanzati di rilevazione delle perdite.

Ad esserne in possesso sono gli idraulici professionisti che li impiegano con la dovuta attenzione per identificare il guasto e intervenire per ripararlo.

Strumenti di rilevazione delle perdite idrauliche

Fare ricorso a questi strumenti di rilevazione delle perdite idrauliche comporta l’incredibile vantaggio di preservare le pareti della propria casa da eventi distruttivi.

Non solo, anche i tempi dell’operazione si abbattono e l’individuazione del guasto risulta più precisa, favorendo un intervento puntuale.

Per farlo gli idraulici specializzati possono impiegare diverse soluzioni:

  • videoispezioni,
  • gas-traccianti,
  • sistemi a infrarossi
  • localizzazione acustica.

A valutare quale di questi impiegare è l’idraulico esperto che sa riconoscere in quali occasioni utilizzare la strumentazione e le tecnologie più adeguate.

Videoispezioni idrauliche

Con il termine video ispezione facciamo riferimento ad uno strumento utilizzato anche in medicina: la videocamera endoscopica. Si tratta di uno speciale tipo di telecamera che viene introdotta nelle tubature attraverso un cavo flessibile.

Il suo compito è filmare il proprio percorso al fine di permettere l’individuazione del guasto in maniera accurata e precisa. L’idraulico valuterà poi il girato per capire come e dove intervenire.

Gas tracer

Il gas tracciante o gas tracer è uno dei sistemi più all’avanguardia per trovare una perdita di acqua. È possibile farne ricorso sia in ambienti interni che esterni, si può impiegare con impianti di riscaldamento ed in ambito pubblico può essere usata per monitorare gli acquedotti.

I gas-traccianti sono l’elio e il mix di azoto e idrogeno, essi vengono immessi nelle tubature e monitorati con un rilevatore.

È quest’ultimo, infatti, a rintracciare la presenza di molecole di gas nell’aria laddove si trova la falla. Sembra impossibile ma riesce ad individuarla anche quando non è visibile.

Termocamera a infrarossi

Per la rilevazione delle perdite idrauliche con strumenti dedicati si può anche utilizzare la termocamera a infrarossi.

L’idraulico avrà in dotazione un dispositivo con schermo che riprodurrà immagini termografiche. Proprio per questo le termocamere si utilizzano per le perdite negli impianti di riscaldamento, ma si possono impiegare anche per le classiche tubature dell’acqua.

Le termocamere a infrarossi sono in grado di individuare una perdita d’acqua in maniera veloce ed efficace e, soprattutto, senza richiedere nessun tipo di intervento preliminare.

Attenzione non tutti gli idraulici lo fanno!

La rilevazione delle perdite d’acqua con strumenti specifici non è una cosa che tutti gli idraulici fanno. Chiamando un pronto intervento idraulico o un professionista accertatevi che disponga dell’attrezzatura necessaria.

Oltre a ciò, è fondamentale che l’idraulico abbia un buon bagaglio di conoscenze sui sistemi per la rilevazione di perdite d’acqua. E, quindi, la dovuta esperienza!

Di Staff