AirNews - gruppo di continuità

Gruppi di continuità: perché sono indispensabili se lavori al pc

Immagina questa scena: stai lavorando da ore al tuo pc ad un progetto importantissimo, hai quasi terminato il tuo lavoro. All’improvviso, il buio: il tuo pc si spegne improvvisamente, senza preavviso. Questo, se non hai attivato il salvataggio automatico, vuol dire solo una cosa: il tuo importantissimo lavoro è andato perso. Un incubo, vero? Solo ad aver immaginato questa scena ti sono venuti i brividi.

Ma perché succede questo? Te lo spieghiamo subito! Purtroppo, all’interno delle nostre abitazioni la corrente elettrica non viaggia sempre alla stessa potenza. Può capitare che vi siano cali di tensione, dispersioni di energia e altri fenomeni che possono danneggiare anche in maniera irreparabile le tue apparecchiature.

Per un pc, per esempio, un calo di tensione brusco potrebbe causare la rottura del disco rigido e quindi la perdita di tutti i file al suo interno.

Che cosa sono i gruppi di continuità

Come evitare questo sgradevole inconveniente? C’è uno strumento in grado di stabilizzare il passaggio di corrente dalla presa al tuo apparecchio preferito. Di cosa stiamo parlando? Del gruppo di continuità. Un apparecchio utilissimo, in grado di continuare a fornire energia elettrica anche se manca la corrente elettrica. Non solo: un buon gruppo di continuità può aiutare a gestire le dispersioni e i cali di tensione per garantirti performance super sicure e senza défaillance.

Un bravo elettricista saprà consigliarti la soluzione migliore per le tue esigenze ed anche assisterti nell’acquisto.

Tipologie

Non tutti i gruppi di continuità sono uguali. Ne esistono di diverse tipologie e con diverse funzioni, in base alle esigenze di potenza e di utilizzo che dovrai farne. Ecco quali sono le tipologie più diffuse e le loro caratteristiche principali:

  • Gruppi di continuità offline: sono i gruppi di continuità più semplici e grossolani, che entrano in funzione soltanto nel momento in cui manca effettivamente l’erogazione di corrente elettrica. Per riuscire a garantire il passaggio di energia (precedentemente accumulata nelle batterie) un gruppo di continuità ha bisogno di sei secondi. In questo minuscolo intervallo di tempo, utile all’avvio dell’apparecchio e al passaggio dell’energia dalla corrente all’oggetto da alimentare, tutto rimane ovviamente spento. Proprio per la presenza di questo piccolo gap di tensione, questi tipo di gruppo di continuità è consigliato per uso domestico.
  • Gruppi di continuità in line: funzionano senza interruzioni e sono perfetti per stabilizzare fonti di corrente discontinue. Consigliati su sistemi elettrici particolarmente instabili. Possono salvarti da ingenti danni.
  • Gruppi di continuità online: si tratta di gruppi di continuità più sofisticati che sono costantemente attivi. In questo tipo di apparecchi la corrente non è raccolta attraverso la rete elettrica principale: C’è infatti un ricambio continuo di energia in entrata e in uscita, grazie all’utilizzo di batterie sempre in funzione. Questo sistema garantisce una stabilità maggiore rispetto a quello illustrato in precedenza, e può essere quindi utilizzato per uffici o unità più grandi e importanti come server o altro.

Scegli quello giusto con il pronto intervento

Scegliere il gruppo di continuità giusto non è cosa facile: bisogna valutare la singola potenza di ognuno dei componenti da alimentare e convertire i Wat ottenuti in VA (unità di misura differente che indica la capienza di un gruppo di continuità).

Nel caso di un pc, per esempio, per capire di quanta potenza ha bisogno, bisognerà sommare la potenza dei singoli componenti.

Prima di scegliere il giusto apparecchio da utilizzare, sarà poi necessario fare una valutazione del proprio sistema di corrente elettrica, per capire se l’energia è distribuita correttamente o ci sono sbalzi e discontinuità.

Chi può fare questo tipo di valutazioni in modo corretto e preciso se non un elettricista esperto? Se vuoi mettere in sicurezza i dispositivi di casa tua o del tuo ufficio, proteggendoli da eventuali danni, il pronto intervento elettricista fa per te.

Disponibile h 24 7 giorni su 7, basterà una telefonata per ottenere un consulto.

Di Staff